è un'agenzia creativa specializzata in progetti editoriali e di comunicazione.
Facciamo parte di un ecosistema che comprende i magazine Rivista Studio e Undici,
e il festival Studio in Triennale.
Iscriviti alla Newsletter

Progetto: Atlas n. 0
Cliente: Italiacamp
Format: Print

Atlas è la prima non-rivista dell’organizzazione Italiacamp. Ma perché un no-magazine? Per entrare in campi in cui le tradizionali pubblicazioni non osano entrare. L’idea è di affrontare categorie del pensiero non comuni, creare connessioni, punti di contatto più che di contrasto tra generazioni, organizzazioni e territori.

In geografia l’Atlante è il libro che raccoglie carte geografiche che illustrano in modo esauriente un determinato argomento di un’area o del mondo. Le carte per orientarsi però non sono più quelle di una volta. Nel suo formato 21×32, quasi cinematografico, Atlas si divide in quattro parti, ognuna delle quali prende il nome di un vento. Come il vento nella navigazione accompagna l’esploratore nel suo viaggio, allo stesso modo i diversi capitoli guideranno il lettore alla scoperta di Atlas.

Digitalizzazione vs competenze umanistiche, pensiero critico e creativo, patrimonio culturale e arti visive. Questo numero di Atlas racconta campi dibattuti, raccogliendo riflessioni differenti sul tema della Next normality
Tra gli autori e intervistati: Mauro Porcini, Simonetta Cheli, Cosmo, Max Sirena, Marcella Corsi, Camilla Baresani, Gianni Lo Storto e Gino Castaldo.

Il magazine, come un Atlante, fornisce inoltre al lettore quattro mappe cognitive illustrate da Lorenzo Matteucci, che se unite sono in grado di formare un moderno planisfero.